L’inchiesta a Milano

Il giudice commissaria Schenker per mafia. I pm: “Rapporti tra le ’ndrine e i manager”

18 Maggio 2022

“Ti faccio una proposta che non puoi rifiutare”. Discorreva così Nicola Bevilacqua, condannato per mafia, legato alla ‘ndrangheta dei Mancuso egemoni a Vibo Valentia. Lo faceva con tre manager della Schenker spa, costola italiana a Milano (700 milioni di fatturato) della multinazionale tedesca controllata dal governo di Berlino. Tanto stretti i rapporti che per la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.