Il libro di papi

Il profeta del selfie: Primo Levi. Il racconto “In fronte scritto”

Grandi maestri e l’Italia del 900 - 30 racconti sul paese del secolo scorso. Da calvino a Tondelli, da Ginzburg a Morante, da Ortese a Primo Levi, i nostri ultimi 100 anni

Di Giacomo Papi
14 Maggio 2022

Nel mondo immaginato da Primo Levi chiunque si può far tatuare in fronte, a pagamento e per un certo periodo di tempo, il nome di un prodotto da pubblicizzare. Il primo istinto è ricordare una notizia curiosa che nel 2012 godette di una certa viralità: l’invenzione di un inchiostro per tatuaggi delebile, cioè cancellabile, che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.