La deposizione

Montante e Confindustria: “Squinzi non lo sanzionò”

In aula - Al processo ordinario contro l'ex leader degli industriali siciliani, indagato per concorso esterno in associazione mafiosa, Marco Venturi ha raccontato dell’ostruzionismo operato nel 2015 dai vertici dell'associazione nazionale, allora presieduta da Giorgio Squinzi: “Bisognava sospenderlo o espellerlo, ma non lo fece”

2 Dicembre 2021

“Bisognava sospendere o espellere Montante, ed ero rimasto allibito che prima ancora di ascoltarmi, Squinzi (Giorgio, ndr) avesse preso già posizione vicino a Montante”. Questa settimana Giustizia di Fatto vi racconta quello che l’imprenditore Marco Venturi, ha detto mercoledì 1 dicembre in aula al processo ordinario “Sistema Montante”, sull’ostruzionismo che ci fu dentro Confindustria nell’allontanare […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.