Il capitalismo sostiene che tu abbia ricevuto un prodotto che hai ordinato online, ma tu non l’hai ricevuto. Lo splendido e oliato meccanismo del consumo digitalmente mediato (desiderio-pagamento smaterializzato-attesa-possesso) s’è inceppato. Che fai? Scrivi una mail al capitalismo (per modo di dire: in realtà compili un form sul suo sito, form che è stato concepito […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Il premier Trudeau rischia il posto

prev
Articolo Successivo

I morsi di Weinstein e l’arte del succhiotto ungherese

next