La polemica

Tana per Cingolani e la lobby del nucleare: ma Enel dice no

Rieccoli. Solita compagnia di giro (Scaroni, Testa, ecc.) pro-atomo. Ma Starace: “Non è realistico e il nuovo nucleare non è poi così nuovo”

5 Settembre 2021

Pragmatismo, dati, numeri. Il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, ama ammantare di inevitabilità le sue preferenze politiche. Come si ricorderà mercoledì, ospite di Matteo Renzi, ci ha intrattenuto sul nucleare “di quarta generazione, senza uranio arricchito e acqua pesante: ci sono Paesi che stanno investendo su questa tecnologia, non è matura, ma è prossima […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione