“Tutte le decisioni annunciate dal presidente sono nulle”. Il Parlamento tunisino non ci sta alle dimissioni imposte domenica al premier Hichem Mechichi da Kais Saied, avocatosi la carica di Procuratore generale, alla revoca dell’immunità ai parlamentari e alla sospensione dei lavori per almeno 30 giorni”. E dopo gli scontri seguiti lunedì al divieto, con l’esercito […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Lavoratori-schiavi a Grafica Veneta: sui turni dava colpa ai giovani…

prev
Articolo Successivo

Robocop, il giurista amico degli islamisti che ora li terrorizza

next