Gianni Alemanno non fu corrotto. Ma ha ricevuto finanziamenti illeciti e dovrà sottoporsi a un altro processo per traffico d’influenze. Reato che prevede una condanna da 3 a 6 anni di carcere. Ieri la Cassazione ha fatto cadere l’imputazione più grave in capo all’ex sindaco di Roma, nell’ambito dello stralcio del processo sul “Mondo di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Accusò Renzi di “spese pazze”. Assolto a Firenze

prev
Articolo Successivo

Raffa, rivoluzione paillettes & fagioli

next