Verdi si diventa

Attenzione alla carta igienica: un rotolo vale 37 litri d’acqua. E le salviette sono da evitare

Consumo di energia e di alberi per renderla più morbida, candeggianti industriali per farla più bianca. La pulizia del sedere dice molto sulle ingiustizie globali: gli occidentali, specie statunitensi, consumano molto di più degli asiatici e degli africani. Ma ci sono alcune indicazioni che aiutano a scegliere marche meno inquinanti. Niente da fare per i fazzoletti umidificati, invece: che siano per bambini o per adulti, meglio evitarli completamente e sostituirli con acqua e sapone

6 Luglio 2021

Ecologicamente parlando, non si può mai stare tranquilli neanche quando stiamo sulla tazza del water. Eh già, perché anche la carta igienica inquina, specie se morbidissima, specie se bianchissima. Infatti, la carta igienica si fa con la cellulosa, dunque per produrla occorrono alberi, moltissima acqua – 37 litri a singolo rotolo – oltre al fatto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui