Non gli è bastato solidarizzare con i 52 agenti accusati del pestaggio e delle torture nel carcere di Santa Maria Capua Vetere con tanto di sit-in sul posto e prima, a inizio marzo, con i 10 del penitenziario di San Gimignano (Siena) imputati per il pestaggio di un detenuto marocchino nel 2018. Matteo Salvini (e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

“Minacce per far ritirare le denunce sui pestaggi”

prev
Articolo Successivo

Burioni: “Delta più pericolosa”. Vaia: “No, solo una delle tante”

next