Dopo quasi sette mesi di discussioni finite nel nulla, è bastata una dichiarazione del governo Usa per cambiare le carte in tavola. “Per contribuire a porre fine alla pandemia, gli Stati Uniti supportano la rinuncia alla protezione della proprietà intellettuale sui vaccini covid-19 e parteciperemo attivamente ai negoziati affinché ciò accada”, ha scritto mercoledì Katherine […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Via i partiti dalla rai, ma salvate Calenda

prev
Articolo Successivo

La sentenza Cassese censura il soviet Biden

next