Avvocato Antonio Ingroia, ai tempi in cui da magistrato ha indagato sulla mafia ha avuto a che fare con l’ex killer di Cosa nostra Maurizio Avola, ora protagonista del libro Nient’altro che la verità di Michele Santoro? Più volte. Secondo lei Avola è stato attendibile? Ho considerato all’inizio la collaborazione di Avola particolarmente preziosa, perché […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Netanyahu senza alleati, anche Bennett dice ‘no’

prev
Articolo Successivo

Le agorà di Bettini, classi senza lotta

next