Gli insulti contro la magistratura pronunciati da Matteo Salvini a un comizio a Collegno (Torino) il 14 febbraio 2016 durarono “circa un minuto”, su 14 minuti di intervento complessivi. Anche per questo motivo, considerato “significativo”, il leader del Carroccio è stato assolto dal reato di vilipendio all’ordine giudiziario per la “particolare tenuità del fatto”. Lo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Assunzioni Pd in Regione Lazio: adesso indagano i carabinieri. Via agli interrogatori

prev
Articolo Successivo

TeleJato, Maniaci assolto: cade l’accusa grave di estorsione (condannato per diffamazione)

next