Gentile redazione, sono medico ginecologo, lavoro in Svizzera dal 1990, ho 63 anni. Forse vi sorprenderò, ma benché attivo in una maternità che accoglie pazienti Covid positive, io come tanti altri colleghi non siamo stati ancora vaccinati. La scelta delle autorità svizzere è di dare la precedenza alle fasce di età a rischio e, vista […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

La vignetta di Mora

prev
Articolo Successivo

MailBox

next