Il 31 dicembre 2019 usciva su Repubblica un’ampia e impegnativa intervista a Marco Revelli il quale, per caratterizzare l’originalità del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, l’homo novus sempre più al centro degli equilibri politici in Italia, utilizzava l’espressione “populista gentile”. Ripresa il 6 gennaio 2020, in un’intervista a Conte, essa veniva poi l’indomani fatta oggetto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Meghan, nuova Cenerentola a copione nel regno di Oprah

prev
Articolo Successivo

“Non temo di essere Madame”. La rivelazione di Sanremo

next