Promossi Televisione spazzatura. Dal microfono televisivo al cassonetto dei rifiuti la discesa non è breve, ma Salvo Aiello l’ha percorsa tutta, fino al traguardo, dove non c’era la maglia rosa bensì la divisa da netturbino. Torniamo ai nastri di partenza. Tre anni fa il telecronista Aiello è la voce del ciclismo sul canale satellitare Eurosport. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Alberghiero anticlan. Dal diritto alla cucina: 10 giorni di lezione sull’inchiesta di Gratteri

prev
Articolo Successivo

Un calcio alle regole. Juve e Lazio, tamponi in ritardo: la multa-stangata vale 937,5 euro

next