Malgrado l’emergenza Covid che mette in difficoltà molti lavoratori – ieri il governo ha approvato il vaccino Astrazeneca per la fascia di età 65/74 anni, rivedendo la disposizione precedente –, Macron non rinuncia alla sua contestata riforma del sussidio di disoccupazione, che restringe l’accesso alle indennità. Una riforma che, decisa nel luglio 2019 e poi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

“Kiev ritrova l’alleato Usa, il nemico comune è Mosca”

prev
Articolo Successivo

Politica in tilt: il Pd tifa D’Urso e Lega, Iv decisiva negli Usa

next