Lei, la presunta parte lesa, non l’ha presa bene. “La giustizia italiana fa schifo, non mi meraviglia”. Così ha scritto sui social la studentessa che disse di essere vittima del regista Stefano Incerti, docente dell’Accademia delle Belle Arti di Napoli. La sua denuncia è stata archiviata, Incerti è stato prosciolto. La studentessa nel febbraio dell’anno […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Respirare bene? Utile pure col Covid

prev
Articolo Successivo

L’esposto del “Controsservatorio” sul Tav: “Atti viziati alla base delle autorizzazioni”

next