C’è quello che accade quando guardiamo una nostra fotografia da adolescente. Ci si riconosce ma solo nell’aspetto. I lunghi capelli ramati, le camicie fuori dai pantaloni… così Roberto Saviano si rivede in quel 16enne fuori dal liceo Diaz di Caserta. E così lo rivediamo noi all’inizio e alla fine di Gridalo, il suo ultimo libro, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Il premier triplica i follower, Renzi li perde

prev
Articolo Successivo

L’audio che incastra la lega sui 10 mln spariti

next