L'altra mafia

Guerra tra clan a Foggia, il papello delle estorsioni “più potente di un’arma”

Si tratta di una lista che passa di mano in mano. Contiene i nomi degli imprenditori che pagano il pizzo. Un documento che vale centinaia di migliaia di euro all’anno, secondo il racconto dei pentiti. I settori più battuti sono sale scommesse, agenzie funebri e costruttori

5 Novembre 2020

C’è una lista a Foggia, una sorta di papello che da anni passa di mano in mano. Strappato con la forza, con la violenza. Non è una lista qualunque, anzi. E proprio per questo è a disposizione di chi comanda la Società Foggiana. È una specie di scalpo, un segno del potere. Un documento che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.