L’azzardodel governo e di Cassa Depositi e Prestiti sembra aver pagato: la cordata formata da Euronext, Cdp appunto e Banca Intesa tratterà in esclusiva la vendita di Borsa Italiana con gli attuali proprietari londinesi: il prezzo, secondo indiscrezioni, si aggira attorno ai 3,5 miliardi e comprende anche Mts, la piattaforma su cui vengono trattati i […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

La via spagnola per Mps spacca la politica italiana

prev
Articolo Successivo

Atlantia-Cdp: trattativa ferma. La palla torna all’esecutivo

next