Vedi i palloncini bianchi volare in cielo. E le magliette, candide pure quelle, indossate da un migliaio di persone che sudano e ansimano sotto il sole con la bocca e il naso chiuse da una mascherina. Ti aggrappi come un disperato alle parole della Chiesa, ti commuovi quando vedi migliaia di occhi bagnati dalle lacrime. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

I fischi e il silenzio di Zaia (che non teme i lombardi)

prev
Articolo Successivo

Il primo venerdì triste in piazzetta: “Il suo cuore batteva tre volte al minuto”

next