Arezzo negli ultimi anni è sempre stata la provincia del renzismo. Negli anni d’oro del giglio magico Firenze era il centro e Arezzo, feudo dei Boschi (padre e figlia), la periferia. Da cinque anni, in concomitanza con la caduta di Matteo Renzi, la città medaglia d’oro della Resistenza è in mano al centrodestra del sindaco […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

La truffa dei Bitcoin su Twitter: arrestato l’hacker di Obama e Bill Gates, ha 17 anni

prev
Articolo Successivo

I negazionisti “terrapiattisti” della strage nera di Bologna

next