C’è un’indagine della Procura di Torino sulla morte di Antonio Raddi, un detenuto deceduto lo scorso dicembre a 28 anni, in ospedale, dopo aver perso, nel carcere di Torino, 30 chili in sei mesi. Il Garante delle persone detenute, Monica Gallo, aveva segnalato il caso alla direzione delle Vallette nove volte, dall’agosto del 2019. Raddi, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

“Affaire” camici, il cognato ha gli utili in calo dal 2016

prev
Articolo Successivo

Uranio, protestano i parà del Tuscania: “Missioni brevi e più soldi ai malati”

next