La prima cosa che fa Giampaolo Pansa è ricordare. Di fronte a un fatto nuovo gli basta un colpo d’occhio e già sa, forte di memoria, come andrà a finire. Dopo aver raccontato il passato, al culmine della sua stessa vita, racconta il futuro. Con un piede nel giornalismo e un piede nella letteratura, l’invincibile […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Fondazioni, cda e scuole: i politici hanno due vite

prev
Articolo Successivo

Penne all’arrangiata. Troppi aspiranti scrittori

next