Il cielo sopra la Lombardia è ancora pallido di dolore, con 385 contagiati e soprattutto 58 morti in più. E l’impennata dei tamponi, oltre 12mila in più rispetto a martedì, spiega in parte quelle cifre ma non può dissolvere le paure. Non lì, nella Regione a cui da qui a breve, forse già venerdì, dovranno […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Fatto a mano

prev
Articolo Successivo

Post Pandemia: Un mondo da rifare

next