La nuova fase di Milano inizia con un senza tetto che arrotola il materasso con cui ha dormito sotto la Galleria Vittorio Emanuele. Sono le sette del mattino e le vetrine delle grandi firme della moda vengono pulite dagli inservienti. Poco più in là i caffè prendono le misure per lasciare un metro tra un […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Il primo tele-paziente Covid: “Troppi rischi negli ospedali”

prev
Articolo Successivo

Deserto a Serravalle: la vita di ieri è rimasta appesa ai manichini

next