“La mamma del signor Denti, il signore del primo piano, è morta di Coronavirus, lo sa?”. Nashat, il portiere egiziano del mio palazzo a Milano lo sussurra con la voce triste, mentre controlla la pila di lettere arrivate ieri. Da quando vivo qui ho incontrato non so quante mattine il signor Denti – un uomo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

La vignetta di Franzaroli

prev
Articolo Successivo

Alzano, contagi dal 15 febbraio I ras regionali: “Non chiudete”

next