Paolo Hendel ride, sospira, abbassa la voce, ride di nuovo, poi ammette: “Non ne possono più di me”. Chi? Mia moglie e mia figlia. Almeno contribuisce ai lavori di casa? Certo! Come? Apparecchio. Sparecchio. Preparo la lavastoviglie e spingo il bottone. Niente male. Poi ho la fortuna di vivere in campagna, quindi scendo in campo. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Ricette, Monopoli e orsi: “Nei taralli rivedo la nonna”

prev
Articolo Successivo

La mossa dell’Onu: mettere al bando i mercati-macello

next