Quando David Sassoli invita i suoi interlocutori a riflettere sul tempo e sullo spazio nell’età digitale, l’immagine si sgrana e l’audio si interrompe. Ma alla fine riesce a dire che se il Parlamento europeo che presiede non avesse potuto votare da remoto, ora non sarebbero disponibili 37 miliardi per fronteggiare l’emergenza e che anche per […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

“Conte sul Mes ci rafforza. Ma il M5S dovrà cambiare”

prev
Articolo Successivo

L’agenda digitale svecchierà L’italia

next