“La libertà è come l’aria, si capisce quanto vale quando comincia a mancare”: in un momento in cui ai più fragili (e dunque ai più preziosi) l’aria manca letteralmente per colpa del maledetto virus, e a tutti noi manca terribilmente la libertà di andare dove vogliamo, non può non venire in mente questa celebre frase […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

“Egoismo, il morbo sociale che alimenta l’epidemia”

prev
Articolo Successivo

StanzaSelvaggia: la fortuna di stare a casa “Io, italiana in Danimarca, sogno di tornare in famiglia”

next