Il primo dispaccio dell’Agenzia Ansa in cui si fa menzione della Sars è datato 15 marzo 2003: partendo da un servizio della Reuter da Ginevra, Paolino Accolla, uno specialista d’informazione sulla medicina, raccontava che l’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms), aveva lanciato un’allerta perché un virus misterioso, responsabile di una grave forma di polmonite, aveva varcato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Coronavirus, “rischio elevato”: l’Oms e la valutazione errata

prev
Articolo Successivo

Ucrainagate, “Trump voleva Biden sotto accusa dai giudici di Kiev”

next