Torino

Il cellulare può accorciarti la vita. “Nesso col tumore”

La sentenza - Roberto Romeo, in causa con l’Inail per vedersi riconosciuta l’invalidità, vince in appello: probabile faccia male

Di Maria Maggiore
15 Gennaio 2020

Esiste un nesso causale tra l’uso prolungato del cellulare e il tumore. L’ha ribadito ieri la Corte d’appello di Torino sul caso Romeo contro Inail, confermando la sentenza di primo grado di Ivrea del 2017 e una più antica sentenza del 2012, pronunciata dalla Corte di Cassazione di Brescia su un caso simile, legato a […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 11,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono stati modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui