Il 4 gennaio 1991, nel quartiere Pilastro di Bologna, i banditi della Uno bianca assassinarono i carabinieri Andrea Moneta, Mauro Mitilini e Otello Stefanini. Nell’auto militare non fu trovato l’ordine di servizio, sebbene nessun reparto di polizia opererebbe senza tale documento da restituire compilato al rientro in caserma. Si è sostenuto che furono i killer […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Mail Box

prev
Articolo Successivo

Foggia, salta in aria il Suv di un testimone antimafia

next