Questa storia che vi stiamo per raccontare è accaduta tempo fa a Melito Porto Salvo, un piccolo centro della provincia di Reggio Calabria, dove per due anni un gruppo di ragazzi capeggiato dal figlio del boss del paese, ha abusato di una ragazzina costringendola al silenzio con ricatti e minacce. Anzi no, non di una […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Minacciata o via pizzino, la querela va di moda: ormai si porta con tutto

prev
Articolo Successivo

Malagò ce l’ha fatta: sarà il re delle Olimpiadi 2026

next