Il luogo dove cavalcare la tigre della vita, del tempo e del destino è di certo la strada. Ogni errante vi transita. E la meta cui destinare tutto lo sfasciarsi di sé — andare, e non smettere mai di andare finché non ci arriviamo — è una sorta di convento in cui il priore è […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“La tristezza è una droga e l’ossessione mi ha salvato”

prev
Articolo Successivo

Downton Abbey, attesa per il film. I fan hanno ottenuto qualcosa di straordinario

next