Ieri ci siamo destati con un’interessante intervista (su Repubblica) al senatore Pier Ferdinando Casini – parlamentare da 36 anni, nel corso dei quali si è potuto sedere ovunque in tutto l’emiciclo, passando dalla Dc al Ccd, poi all’Udc, prima con Berlusconi poi contro, in mezzo la Rosa Bianca, poi Monti, ma anche con Letta, Renzi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Riforma del fisco: gioco dell’oca tra detrazioni e abracadabra contabili

prev
Articolo Successivo

La vignetta di Franzaroli

next