Sta proprio finendo un ciclo: il mandato di Mario Draghi alla Bce scade a novembre, dopo otto anni, e anche questo spiega l’inedita ondata di critiche che ha accompagnato le ultime decisioni del consiglio dei governatori di giovedì scorso. L’accusa che risuona in Germania e rimbalza ora in Italia è che insistere con politiche monetarie […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Il cibo sprecato ci costa ben 15 miliardi l’anno

prev
Articolo Successivo

Champions: 292 anni per l’inno

next