In un mondo in cui 800 milioni di persone non hanno cibo e in cui nel 2050, per sfamare 9 miliardi, dovremo produrre il 70% in più di alimenti, un terzo della produzione globale di cibo viene sprecata, tra cibo perso durante la produzione e quello letteralmente gettato nel secchio. Metà della frutta e degli […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

L’assistente vocale ci spia e sembra continuerà a farlo

prev
Articolo Successivo

La Bce non basta più, il futuro imprevedibile della zona euro

next