Trentacinque voli di Stato sono stati utilizzati da Matteo Salvini in modo illegittimo, ma senza causare alcun danno erariale. La parola dunque passa ai pm romani. Lo ha stabilito la Procura regionale della Corte dei conti per il Lazio che ieri ha archiviato un fascicolo sul “presunto uso indebito” di alcuni velivoli di Polizia e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Caso Palamara, pressioni su Criscuoli: “Si dimetta”

prev
Articolo Successivo

Salvini, la corsa in auto blu per agguantare arancina e voti

next