In magistratura scarseggiano i giudici. Non dappertutto, ma nei distretti giudiziari storicamente “disagiati” ed evitati da tante toghe per le indagini pericolose e/o per i carichi di lavoro. In questo momento si rischia che il lavoro delle Procure di Catanzaro e di Reggio Calabria venga vanificato dalle scoperture dei rispettivi tribunali. Mancano giudici penali e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

La diseguaglianza nasce dalle idee

prev
Articolo Successivo

Così il Csm ha mandato a casa l’ex “controllore” di Condotte

next