Allora, ricapitolando, ce ne sono di decine di tipi. Ad esempio: di scopo, istituzionale, balneare, tecnico, politico, del presidente, -issimo, -icchio, ponte, delle larghe intese, delle strette intese, di decantazione, di minoranza, di unità nazionale, di salute pubblica, di transizione. E ancora: c’è quello “Ursula”, il “Donald”, il salva-Renzi, il salva-Boschi, il salva-poltrone, a botte, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Un calcio al campionato: razzista, classista, noioso

prev
Articolo Successivo

testatina

next