San Sperate (Sardegna). Qui, a un’ora da Cagliari, il tempo è come sospeso. Il paese natale dello scultore Pinuccio Sciola (1942-2016), passato alla ribalta internazionale come l’artista delle pietre, è un village immerso e quasi disperso in un mare di vegetazione policromo tra il giallo della calendula, il viola della barlia, il rosso dell’alaterno, il […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

La Cavallerizza a Torino: un “pezzo di città” ai privati?

prev
Articolo Successivo

Smartphone al concerto. “Tutti Kubrick, video orribili. Protesti? Sei rompicoglioni”

next