Nel 1979 si respirava il vento della new wave. Dagli Stati Uniti si ascoltavano i Talking Heads mentre il punk aveva dato all’Inghilterra Siouxsie And The Banshees, i Clash e i Beat. E in Italia? Tutto piuttosto immobile. Ma non per Franco Battiato: dopo un percorso sperimentale e all’avanguardia riesce nell’impresa di sintetizzare il suo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Syd e i primi anni 70: la magia dei Pink Floyd è sempre viva

prev
Articolo Successivo

La vignetta di Franzaroli

next