Succede anche in Iran che gli scontri politici tra riformisti e conservatori, invece che sui grandi temi della sicurezza e dell’economia, si polarizzino su vicende personali, un po’ pruriginose. Se poi ci scappa il morto, e il sangue s’intreccia col sesso, la ricetta per la storia di richiamo è servita, a Teheran come in qualsiasi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Facebook, dopo l’Europa arriva la vera stangata Usa da 5 miliardi

prev
Articolo Successivo

Sangue sul voto: attacco Al-Shabaab in hotel: 26 morti

next