Inefficiente e ingiusta: è questa la carta d’identità che emerge dal settimo rapporto sull’Irpef presentato ieri da Lef, l’associazione per la legalità e l’equità fiscale. Lo studio fotografa un sistema impositivo che lascia la porta aperta a un’evasione di massa per almeno 35 miliardi di euro l’anno su un totale di oltre 100, che richiederebbe […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Csm, la rinuncia di Petralia: “Sono sdegnato”

prev
Articolo Successivo

Monumento ai portavoce caduti della Casellati

next