Marielle Franco, attivista per i diritti umani e LGBT, è stata uccisa in un agguato a Rio de Janeiro il 14 marzo 2018 insieme all’autista che la riportava a casa. A lungo aveva denunciato le violenze commesse dalla polizia brasiliana, tema di cui si era occupata anche come consigliera comunale della città carioca, ruolo che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Usa e Ryad, affari atomici in sfregio a Khashoggi

prev
Articolo Successivo

The Donald, dopo le gaffe inglesi tappa in Francia

next