“Una foto è la prova del dolore”

“Una foto è la prova del dolore”

“Una fotografia è una verità storica”. Di questo, Paolo Pellegrin è convinto. “Scattare foto”, prosegue, “ha a che fare con la memoria collettiva e con l’uomo”. Romano, classe ’64, Pellegrin è fotoreporter pluridecorato in vent’anni di carriera: dieci World Press Photo, la Robert Capa Gold Medal, la Leica Medal of Excellence tra gli altri. Da […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.