OpenArms, caso archiviato. Nessuna prova sugli scafisti

L’indagine - A marzo del 2018 la Ong ha tratto in salvo 218 persone Cade l’associazione a delinquere per favorire l’immigrazione clandestina
OpenArms, caso archiviato. Nessuna prova sugli scafisti

Nessun contatto con gli scafisti, nessun favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. La Procura di Catania ora chiede l’archiviazione contro la ong spagnola ProActiva Open Arms, che nel marzo 2018 aveva tratto in salvo 218 migranti al largo della Libia. È caduta così l’accusa di associazione a delinquere finalizzata a favorire il traffico di migranti contestata inizialmente al […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.