Esiste una distanza abissale tra quello che i partiti sovranisti dichiarano e quello che votano in aula. Lo dicono i dati del report Europe’s two-faced authoritarian right, in uscita oggi. Lo cura Corporate Europe Observatory, think tank con sede a Bruxelles che analizza le relazioni dei gruppi di interesse con i partiti che siedono all’Europarlamento. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Partiti, servizi, massoni: una vita da Ferramonti

prev
Articolo Successivo

Fatto a mano di Natangelo

next