Non solo la Ferrari e i fuochi d’artificio per la prima comunione, ma anche la regina del clan locale come “madrina”. Accettata dal prete con la firma sulla “dichiarazione di idoneità” al ruolo “di esempio e di guida” per il bambino. Uniche condizioni: “Appartenere alla Chiesa cattolica e accettare le verità di Fede in essa […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Venezuela, né con Maduro né con Guaidó. A Caracas la fame, il caos, la corrente che va e viene – REPORTAGE

prev
Articolo Successivo

Spari contro un pregiudicato in piazza Nazionale, ferita gravemente bimba di 4 anni

next